OTTOBRANDO: FLORESTA E UCRIA UNITI PER PROMUOVERE I NEBRODI

Eventi a Floresta. “Ottobrando”: presentazione a Palermo e anticipazioni delle novità 2019

29/09/2018 - Floresta ed Ucria, due comuni da ora non solo uniti perché confinanti, ma insieme nella promozione dell'immagine del territorio. Un esempio da seguire. Ieri a Palermo, se ne è discusso all'incontro con la stampa avvenuto, nella tarda mattinata, al PMO Coworking, in via Principe di Belmonte 93. Di fatto la conferenza stampa ha aperto i giochi di Ottobrando 2018 che si avvierà poi il 7 ottobre a Floresta, ed ha anticipato quanto avverrà a Ucria domenica prossima con quella che di fatto sarà l'ultima edizione di "Nocciolando" che dal prossimo anno diverrà un contenitore molto più ampio, denominato appunto "Settembrando". Il dottor Piero Ridolfo, consulente d'immagine e della comunicazione esterna del comune di Floresta, ha aperto la conferenza con un intervento che focalizzando gli obiettivi di "Ottobrando" e del prossimo "Settebrando" ha parlato di marketing territoriale, di sviluppo dell'immagine di potenziamento dell'offerta turistica, di nuove frontiere dell'accoglienza turistica che guarda a 360° su tutti i 360 giorni dell'anno evidenziando come entrambi i sindaci dei due comuni - Antonino Cappadona e Vincenzo Crisà - sono d'accordo nel collaborarsi dal prossimo anno per creare una rete di eventi che vanno da settembre ad
ottobre.

Poi, l'onorevole Francesco Calanna, presidente del GalNebrodi Plus, ponendo l'accento sugli 80% dei visitatori dei Nebrodi che vanno in cerca delle eccellenze del territorio ha evidenziato, nell'ottica di una gastronomia attenta per la biodiversità. Come i due eventi possano essere spunto di crescita economica del territorio stesso sia attraverso l'agricoltura che attraverso il turismo. Due eventi ha sottolineato Calanna che devono essere eventi ricchi di contenuti non solo autocelebrativi, quindi non solo semplici sagre ma eventi di strategia politica che rilancia lo sviluppo economico. Vincenzo Crisà, il sindaco di Ucria, intervento, ha evidenziato che è tempo di evoluzioni e che Nocciolando che diverra "Settebrando" vuole raccogliere eerdità passate per proiettarle nel "domani" e con questa manifestazione Ucria intende entrare in contatto con gli altri paesi ed aprire con loro un dialogo per valorizzare i suoi prodotti, partendo dalla nocciola, e non essere un semplice paese di passaggio sulla direttiva che porta ai territori dei funghi, verso l'entna, o dall'altra parte verso le spiaggie.

Antonino Cappadonna, sindaco di Floresta, ha detto di essere "stato lieto" per questa unione d'intenti, tra turismo, territorio, gastronomia e tradizioni che vede il suo paese insieme a quello di Ucria. " E' dalle collaborazioni che dobbiamo partire per il rilancio del nostro territorio - e aggiungendo Cappadona ha evidenziato - "che partendo dal passato dalle tradizioni dei prodotti gastronomici già rinomati e si può guidare una crescita generale verso tutte le altre attività ancora poco conosciute". In chiusura anche l'intervento del vicesindaco di Ucria, Rino Marzullo, che ha parlato delle potenzialità degli eventi delle collaborazioni e delle potenzialità che la nostra terra offre.

Ora i prossimi appuntamento sono quelli della conferenza stampa a Floresta domenica 30 settembre alle ore 11.30, presso il palazzo Landro Scalisi, nella quale saranno presentati gli eventi di Floresta ed Ucria, per il 2018/2019. E, sempre domenica, ad Ucria, a partire dalle ore 09:00, l'apertura, per tutto il giorno, della“Festa della Nocciola” che riempirà il paese di stand in cui saranno esposte tante prelibatezze a base di nocciole e prenderanno il via i numerosi eventi che arricchiscono il programma della manifestazione, tra visite guidate alle aziende, degustazioni ed animazioni.

Commenti