“TRINACRIA ART FESTIVAL”. ASPETTANDO “JUDAS, THE GUESS”, ESOSTHEATRE A PEZZOLO

Messina, 7 ago 2018 – Una performance breve ma completa. E, allo stesso tempo, una “tappa di avvicinamento” al prossimo evento. “EsosTheatre – Il Teatro degli Esoscheletri” di Sasà Neri sarà di scena a Pezzolo (Messina) domenica 12 agosto attorno alle ore 20 per il “Trinacria Art Festival”, un festival di cinque giorni che animerà il borgo a partire da domani mercoledì 8 tra workshop per adulti e bambini, mostre e spettacoli completamente gratuiti.

Presentato in collaborazione con l'Enoteca Provinciale Messina, il festival (qui il programma completo: http://www.trinacriatheatre.com/whatsplaying/) è ideato e promosso da “Trinacria Theatre Company”, un gruppo di artisti statunitensi (Mariagrazia Caterina, l’unica di origine siciliana, direttore artistico, Elena Kritter, artista e produttore, e Sean Devare, Dario Ladani Sanchez, Max Sklar) che trascorrono l’estate qui e che insieme hanno sviluppato una pièce basata sulle mitologie locali e sul folklore. E se tanti sono gli appuntamenti, l’evento conclusivo di domenica 12 è appunto dedicato a “Scintille di teatro”, tra le quali le performance del creatore di maschere Nino Pracanica e di “EsosTheatre”.

“Il Teatro degli Esoscheletri” sarà di scena con brani del proprio repertorio ma anche con una piccola anticipazione del nuovo spettacolo in allestimento, “Judas, the guess”, che debutterà venerdì 24 agosto alle ore 21 al Teatro Greco di Tindari con la partecipazione straordinaria delle artiste Solveig Cogliani, Chiara Modica Donà dalle Rose, Sarita Marchesi, Rosa Mundi e con Marcello Consiglio. Inserito nel cartellone della Biennale Internazionale di arte sacra delle credenze e religioni dell’umanità BIAS 2018 “PORTA | Porta itineri longissima dicitur esse”, “Judas” è presentato da “WISH | World International Sicilian Heritage”, in collaborazione con Assessorato Beni Culturali e Identità Siciliana, Regione Sicilia, e Soprintendenza Beni Culturali ed Ambientali di Messina.

Con oltre cinquanta performer, specialissimi ospiti on stage, recitazione e danza, pittura e installazioni, musica e canti rigorosamente dal vivo, “Judas” rappresenta un momento cruciale per la storia di “EsosTheatre”, una nuova “sfida”. D’altronde, già nel febbraio 2014 al Nur Bar di Roma gli “Esoscheletri” misero in scena “Mothers’ Colors (oltre il blues). Rave d’arte e tavola rotonda”, il progetto di Solveig Cogliani e Sasà Neri che coinvolgeva saperi, arti e generazioni diverse in un dialogo dedicato alla salute delle donne, maratona artistica che ebbe al centro un confronto scientifico sulla maternità guidato da Danilo Maestosi, pittore e giornalista, e tenuto dalle dott. Alessandra Bonetti, Lucia Bernardini, Eugenia Treglia (psicologhe e psicoterapeute, Associazione di psicologia PsychArmonia), l’avv. Antonio Buttazzo (avvocato penalista), il prof. Riccardo Masetti (Università Cattolica, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Istituto di Semeiotica chirurgica, Unità di chirurgia senologica dell’Ospedale Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma), l’avv. Venerando Monello (Presidente associazione CentrarteMediterranea), le dott. Cotrina Madaghiele e Chiara Pedullà (presidente e componente dell’Associazione di Promozione Sociale “Genere Femminile).

E nel dicembre 2016 fu la volta di “Mc2”, la performance messa in scena sempre insieme a Solveig Cogliani al Museo delle Trame Mediterranee di Gibellina, promossa da Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo in collaborazione con la Fondazione Orestiadi e inserita nel Libro dell’Anno della Treccani. “Judas, the guess” al Teatro di Tindari sarà dunque una nuova, complessa “tappa” nel percorso artistico del centro di drammaturgia sperimentale di Messina.

Commenti