PALERMO:"ORLANDO TRADITORE, DALLA CINA CON FURORE!"

Palazzina cinese, striscioni di Forza Nuova contro le nuove offese del sindaco al lavoro dei palermitani
Palermo,14 mag 2018 - Blitz dei militanti di Forza Nuova: l'affissione di striscioni all'ingresso della Palazzina Cinese, a due passi da Villa Niscemi, contesta le recenti esternazioni del sindaco che elogiava i commercianti cinesi.
'Per il notevole contributo economico e per l'offerta di lavoro...'.
"Lo ha detto veramente! Non si può tacere di fronte a simili assurdità", esordisce Massimo Ursino, segretario provinciale di Forza Nuova.
"Orlando, forse, è poco informato - o finge di non ricordare - ma, non molto tempo fa, l'Associazione Contribuenti Italiani denunciò pubblicamente l'Italia come nazione al primo posto per l'evasione fiscale cinese. E il sindaco finge di ignorare anche un altro aspetto che sottolinea l'assurdità delle sue esternazioni: a Palermo, la quasi totalità dei commercianti cinesi è esentata, di fatto, da tutta quella attentissima serie di controlli a cui la Polizia Municipale sottopone i commercianti palermitani, sempre ignorati e bistrattati, proprio dall'eterno primo cittadino".

"È di questi giorni, inoltre, la denuncia de Le Iene sul centro commerciale Z&H di Bagheria, di proprietà di due 'imprenditori' cinesi, che assume dipendenti senza alcun tipo di contratto, costringendoli a turni di lavoro da schiavi ed in condizioni igieniche disastrose".
"Ancora una volta - conclude la nota - Orlando si dimostra sindaco del mondo che non c'è, totalmente estraneo al contesto cittadino; pronto ad andare in estasi per ogni genere di stranieri ed extracomunitari residenti e, di contro, impegnato ad offendere il lavoro e la dignità dei palermitani onesti, che sono per lui solo macchine per produrre voti, necessari alla conservazione del sistema di potere che lo sostiene e lo foraggia".

Commenti