BEPPE ALFANO, UN CRONISTA VERO: L’OMAGGIO POETICO DI FABIO STRINATI

Un testo poetico inedito dedicato a Beppe Alfano, giornalista ucciso dalla Mafia nel gennaio del 1993. Un testo di Fabio Strinati alla sua memoria. 

14/05/2018 - “ Dedicare i miei versi a Beppe Alfano è come cavalcare per l’arcobaleno, l’onda del vento che soffia lenta e struggente dentro a un cielo senza confini. Mi sento fortunato, perché soltanto potere entrare a piccole dosi dentro un simile pensiero eterno, mi rende una persona migliore agli occhi del mondo, agli occhi attenti dell’Universo tutto “.

A BEPPE ALFANO ( Un cronista vero )

Uomo dal coraggio immenso.
Uomo ucciso nell’ombra, travolto
da un fumo denso
come vischioso è l’inganno
di chi vive colluso
un’intera vita a braccetto col disonore,
frutto della morte nera
che si scaglia sui giusti come al tramonto,
si assottiglia la sera...,

Uomo onesto, cronista di razza.
Uomo freddato da chi ti sputa in faccia
il suo insulto opaco e tinto, inquinato
come petrolio appiccicoso
dove ancora oggi, della tua morte ingiusta
ne resta una macchia indelebile nell’aria...

FABIO STRINATI
__________________
Fabio Strinati è poeta, scrittore, pianista e compositore. Ho pubblicato diversi libri; alcuni sono stati tradotti anche in spagnolo e romeno.






















Commenti